Mediest
english version versione italiana | HOMEPAGE | MEDIEST - Ambulatorio specialistico dermatologico e di chirurgia plastica - Mestre (Ve) - P.IVA 03408330276 - tel 041 5352211 - cel 346 6356111
PROVA ENDERMOLOGIA GRATUITA
PRENOTA LASERTERAPIA
PRENOTA UNA VISITA SPECIALISTICA
HAI DOMANDE ?

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilit� dell'informazione medica

peeling chimico

Peeling: acido tricloro-acetico

sezione a cura di:
Francesca Zuliani

bibliografia

photogallery
prima/dopo

Scopo
Produrre un'esfoliazione degli strati superficiali dell'epidermide. Si induce il distacco di larghe falde di pelle attraverso l’uso di un agente chimico che viene applicato sulla superficie cutanea.
Il peeling con acido tricloroacetico (TCA) è probabilmente il peeling più efficace per esiti cicatriziali, rughe e macchie cutanee. Tuttavia, questo tipo di peeeling risulta impegnativo per i pazienti poichè comporta una pigmentazione rosso-brunastra intensa, con desquamazione molto evidente e richiede una degenza a casa di qualche giorno. Inoltre i pazienti devono eseguire correttamente le medicazioni ed astenersi dall’esposizione alla luce ultravioletta per un lungo periodo (2-3 mesi ca.).
Metodo
In linea di massima il TCA in soluzione al 10-25% viene usato per peeling superficiali, contro i primi segni di invecchiamento (rughe sottili, colorito spento), l'acne, le cheratosi superficiali, per la pulizia profonda della pelle e per chiudere i pori dilatati. Il TCA al 35-50%, invece, produce una esfoliazione molto più seria che raggiunge strati più profondi della pelle (fino al derma reticolare) e richiede di stare a casa qualche giorno; gli effetti, però, sono ottimi e la pelle risulta completamente rinnovata. L'EASY TCA da noi impiegato può essere considerato come primo rappresentante di una nuova generazione di peelings medicali nel quale l'esfoliazione modifica l'impermeabilita' degli strati cornei al fine di permettere la penetrazione profonda degli agenti terapeutici. L'agente esfoliante consiste in una soluzione stabilizzata e saponificata di TCA (+/- 15% M/M), Acido L-ascorbico e acido citrico.
Durata del risultato
La rapidita' della rigenerazione cutanea permette una applicazione settimanale del prodotto.
Complicanze e controindicazioni
L'Acido Tricloroacetico non provoca allergie e può essere usato anche in presenza di acne ma viene sconsigliato ai soggetti con Herpes in fase attiva. E' comunque indispensabile informare il medico, prima di qualsiasi pratica, nel caso in cui si soffra di allergie a farmaci o a prodotti di qualsivoglia tipo.
Il giorno del trattamento, non apporre sul viso alcuna sostanza e presentarsi all'appuntamento con il viso ben lavato, senza trucco o creme di alcun genere. E' molto difficile oltrepassare l'effetto ricercato e il peeling al TCA puo' essere realizzato su ogni tipo di pelle, su tutto il corpo evitando possibilmente la stagione estiva. L'azione del peeling e' sempre regolarmente ripartita come lo testimonia la desquamazione regolare della pelle trattata. Si nota una leggera desquamazione (al 3°-4° giorno) facile da nascondere, controllabile mediante l'applicazione di una crema idratante. Le complicazioni rarissime. Gli eventuali e rari effetti secondari (Iperpigmentazione, per esempio) peraltro sempre transitori sono risolti con una sessione supplementare di peeling. Le cure post peeling si riassumono in una o due applicazioni giornaliere di una crema adattata al tipo di pelle trattata.

ambulatorio Mediest 2004-2010

stampa questa pagina segnala questa pagina ad un amico
Ultimo aggiornamento: 11/03/2009