Mediest
english version versione italiana | HOMEPAGE | MEDIEST - Ambulatorio specialistico dermatologico e di chirurgia plastica - Mestre (Ve) - P.IVA 03408330276 - tel 041 5352211 - cel 346 6356111
PROVA ENDERMOLOGIA GRATUITA
PRENOTA LASERTERAPIA
PRENOTA UNA VISITA SPECIALISTICA
HAI DOMANDE ?

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilit� dell'informazione medica

Carbossiterapia

sezione a cura di:
Francesca Zuliani

bibliografia

photogallery
prima/dopo

Scopo
La carbossiterapia viene usata in diversi settori clinici, dalla flebologia alla dermatologia, dalla cura delle ferite difficili alla cellulite, alla terapia antiaging. In particolare è indicata per ridisegnare l'ovale del viso, e per ridare turgore a collo e decolletè. Inoltre la carbossiterapia viene impiegata nelle forme di cellulite in cui prevale una microangiopatia da stasi, dove la somministrazione sottocutanea di CO2 rappresenta una terapia d’elezione: la cute migliora visibilmente il suo aspetto in termini di compattezza ed elasticità (dimostrata anche da indagine elastometrica), c'è una riduzione dello spessore cutaneo e degli avvallamenti superficiali.
Metodo
La carbossiterapia è un metodo sicuro che utilizza l'anidride carbonica medicale, CO2. Questo gas ha la peculiarietà di promuovere la vasodilatazione e di ripristinare il corretto flusso di sangue nelle aree asfittiche, aiutando attività dei fibroblasti e favorendo la rigenerazione cellulare. Per la terapia lipolitica, la quantita’ globale di anidride carbonica erogata per seduta va da 200 a 400 cc. per arto. La frequenza monosettimanale e’ quella consigliata quando prevale un problema estetico e si intende affrontarlo anche con altre valide metodiche associate (es. Endermologie, presso terapia,linfodrenaggio etc). Farle precedere da una somministrazione di CO2 ne potenzia l’azione sia intervenendo sdu meccanismi complementari sia con meccanismi sinergici. Talvolta infatti le metodiche tradizionali non danno i risultati sperati in quanto vi e’ una notevole sofferenza del microcircolo. Un microcircolo funzionante e’ condizione essenziale affinche’una terapia lipolitica possa dare effetti clinici.
Per la terapia anti-aging, si procede allo scollamento della ruga inserendo un sottilissimo ago alla profondità di circa un millimetro (livello intradermico). Viene poi insufflata l'anidride carbonica nell'area trattata. Si crea così un enfisema superficiale che viene riassorbito in pochi attimi, spianando la ruga. Si lavora cioè direttamente sulla ruga, creando una sorta di "tunnellizzazione" per colpire la grinza. Il risultato è immediato ed il volto appare subito più disteso e levigato. A questo trattamento possono venir aggiunti un cocktail di aminoacidi, precursori del collagene, che aumentano l'attività dei fibroblasti e della struttura di sostegno. 
Durata del risultato
Per un trattamento completo sono sufficienti 4-5 sedute. Il numero dei trattamenti dipende dall'età e dalla profondità delle rughe. I benefici della carbossiterapia possono durare per più di un anno e mezzo.
Complicanze e controindicazioni
Come qualsiasi sostanza iniettata, una leggera sensazione dolorosa può manifestarsi.  Non esiste però alcuna tossicità. La CO2 è un normale metabolita cellulare e possiamo, a ragione, definirla un farmaco naturale. Gli effetti collaterali sono una modesta dolorabilità locale, fugace, talvolta sensazione di arto pesante e lieve crepitio sottocutaneo; l’intensità di tali effetti collaterali è estremamente ridotta nei protocolli di terapia della PeFS (Pannicolopatia edematosa fibro-sclerotica).

ambulatorio Mediest 2004-2010

stampa questa pagina segnala questa pagina ad un amico
Ultimo aggiornamento: 05/10/2011