Mediest
english version versione italiana | HOMEPAGE | MEDIEST - Ambulatorio specialistico dermatologico e di chirurgia plastica - Mestre (Ve) - P.IVA 03408330276 - tel 041 5352211 - cel 346 6356111
PROVA ENDERMOLOGIA GRATUITA
PRENOTA LASERTERAPIA
PRENOTA UNA VISITA SPECIALISTICA
HAI DOMANDE ?

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilit� dell'informazione medica

apparecchio endermologia cellu M6 Ki

Cicatrici da ustione con Endermologia o LPG

sezione a cura di:
Boris Martinello

bibliografia

photogallery
prima/dopo

 

L'ustione induce trasformazioni sulla qualità della pelle e dei tessuti sottostanti in relazione al processo di cicatrizzazione. Il tessuto connettivo, alterato nelle sue proprietà meccaniche ed estetiche, è l'origine di complicazioni ed ostacoli alla guarigione. La retrazione aderenziale e l'ipertrofia tissutale del cheloide sono all'origine della formazione di briglie cicatriziali e rigidità articolari.
L'obiettivo del protocollo terapeutico Endermoterapy è quello di controllare i processi riparativi del derma e dell'ipoderma nel rispetto dell'epidermide. Per un buon risultato estetico e funzionale si deve lavorare drenando gli edemi perilesionali migliorando la vascolarizzazione e la mobilità dei piani superficiali, lottando contro le aderenze.
La metodologia di utilizzo della tecnica LPG® sulle sequele delle ustioni è adattata a:
• tipo di lesione e di trattamento
• aderenza, retrazione, pelle sottile, cicatrici ipertrofiche, cheloide
• alla localizzazione/estensione della superficie ustionata
• alla maturità della cicatrice
• allo spessore e alla dolorabilità della cicatrice
Il punto di vista dei pazienti segnala:

  1. Una modifica di sensazione di pelle incartonata
  2. Assenza di dolore alla presa tissutale
  3. Modifica della morbidezza/levigatura della pelle
  4. Impatto psicologico di una tecnica dolce ed efficace

Dal punto di vista cronologico, i trattamenti proposti dopo ustioni possono essere considerati:
• da 0 a 60gg: cicatrizzazione, epidermizzazione. non trattamento LPG®
• da 60 a 90gg: Si inizia a lavorare sulla pelle sana con pressione dolce, con guaina elastica, massaggio idratante, aspostazione manuale delle croste, LPG® attorno alle cicatrici
• da 90 a 120gg: compressione tecniche manuali, docce filiformi, LPG® ritmata, verificando il test della vitro-pressione.
• oltre 120g: trattamento normale.
Da punto di vista dell'infiammazione, il test della vitro-pressione permette di scegliere la più corretta applicazione di LPG:

  1. VP 1 sec. +++
  2. VP <2 sec. ++ LPG attorno alla cicatrice
  3. VP <3 sec. +   LPG ritmata sulla cicatrice
  4. VP >3 sec. +   LPG tutte le tecniche

Vi sono delle indicazioni particolari che riguardano il trattamento delle cicatrici ipertrofiche. Queste rischiano di rimanere infiammate, gonfie, dure ed evolutive per circa 18 mesi. La tecnica LPG® verrà applicata attorno alle zone cicatriziali in senso centrifugo. In un secondo tempo (test VP >2) il trattamento si farà secondo i canoni: frequenza 75, ciclo 4/5, intensità 2/3. Una volta definiti i limiti in relazione all'infiammazione, i trattamenti LPG® possono applicarsi a tutte le superfici cicatriziali con innesti (innesti dermoepidermici a pelle piena o a rete) o non innestate (cicatrizzazione diretta), con metodologia adatta.
Sulla pelle innestata vanno osservate le seguenti procedure:
• da 15 a 30 gg dopo cicatrizzazione: trattamento ritmato. frequenza: 75 ciclo: 5 intensità: 2-3 in relazione allo stato algico e alla fragilità della pelle. Il trattamento non viene applicato in caso di sovra-infezione, sulle prese degli innesti, sulle aderenze situate presso superfici prominenti.

ambulatorio Mediest 2004-2010

stampa questa pagina segnala questa pagina ad un amico
Ultimo aggiornamento: 21/11/2013