Mediest
english version versione italiana | HOMEPAGE | MEDIEST - Ambulatorio specialistico dermatologico e di chirurgia plastica - Mestre (Ve) - P.IVA 03408330276 - tel 041 5352211 - cel 346 6356111
PROVA ENDERMOLOGIA GRATUITA
PRENOTA LASERTERAPIA
PRENOTA UNA VISITA SPECIALISTICA
HAI DOMANDE ?

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilit� dell'informazione medica

tricologia

Tricologia

sezione a cura di:
Raffaele Longobardi

bibliografia

photogallery
prima/dopo


La Tricologia è quella specializzazione della Dermatologia che si occupa dei cuoio capelluto e delle patologie connesse. Una disciplina che spesso nasconde molti raggiri e talvolta anche truffe.
E' indispensabile chiarire che non esiste la figura del tricologo. In medicina non esiste la specializzazione in tricologia. E' il dermatologo, il medico abilitato alla cura della pelle e dei suoi annessi cioè capelli ed unghie. Quando i capelli iniziano ad indebolirsi, l’unico modo per sgomberare il campo dai dubbi, è quello di chiedere aiuto al dermatologo.
Le cause che provocano la perdita più o meno temporanea dei capelli possono essere molteplici:
alopecia, area celsae, follicolite decalvante, alopecia androgenetica, psoriasi cuoio capelluto, dermatite seborroica, micosi, tigne favose, tigne squamose, sicosi (infezioni bulbi piliferi della barba), vari tipi di anemie, disfunzioni tiroidee, patologie tiroidee, produzione eccessiva di testosterone.
La forma di gran lunga più comune di calvizie negli uomini resta l'alopecia androgenetica, che colpisce oltre 5 milioni di italiani. Consiste in un lento e progressivo diradamento dei capelli che conduce a quadri di calvizie più o meno accentuati. Ne soffrono il 15 per cento degli uomini fra 18 e 30 anni e più del 50 per cento fra i 40 e i 50 anni.) Secondo recenti studi, la calvizie quindi è legata a due fattori:
1. l'effetto degli ormoni androgeni (maschili)
2. la predisposizione genetica ereditata dal lato paterno o materno della famiglia
La causa reale della caduta dei capelli è imputabile ad una sostanza derivata dal testosterone, il diidrotestosterone, un ormone maschile. La quantità di questo derivato nocivo per i capelli, che viene prodotto a livello del cuoio capelluto, dipende dalle caratteristiche genetiche di ogni individuo, cioè è ereditaria. La predisposizione genetica influenza la sensibilità dei follicoli agli ormoni maschili e quindi la rapidità di comparsa e la gravità della malattia.
In definitiva non è un eccesso di testosterone il responsabile della calvizie, bensì il bulbo pilifero, che risponde in maniera esagerata al derivato diidrotestosterone.
Compito di una visita tricologica è quello di escludere gravi patologie prima di valutare un trattamento locale, farmacologico (di norma con finasteride), o un auto/etero trapianto.

ambulatorio Mediest 2004-2010

stampa questa pagina segnala questa pagina ad un amico
Ultimo aggiornamento: 30/09/2011